TesoriPerduti. Sant’Andrea in Vincis a Roma

nolli_1748_sant27andrea_in_vincis

L’edificio di Sant’Andrea in Vincis consisteva in una piccola chiesa situata vicino al convento francescano di Tor de’ Specchi, sulle pendici occidentali del Campidoglio. La chiesa fu demolita alla fine degli anni Venti del Novecento per consentire la costruzione di Via del Teatro de Marcello, che doveva aprire il percorso della via del Mare. Giuseppe Melchiorri, nella Guida metodica di Roma e suoi contorni del 1836, testimonia come la chiesa appartenesse alla Confraternita degli Scalpellini e che l’edificio fosse conosciuto anche con i nomi di Sant’Andrea in Mentuccia o nel Vinchis. Gli Scalpellini ottennero questa chiesa sotto il pontificato di Innocenzo VII. Sebbene di piccole dimensioni, l’edificio conteneva interessantissime opere pittoriche, tra le quali si possono menzionare il soffitto  affrescato da Antonio Nessi, allievo di Sebastiano Conca, e il dipinto, oggi presso il Museo di Roma, raffigurante i santi patroni degli scalpellini, ovvero i Santi Quattro Coronati, quadro anticamente attribuito a Caravaggio ma che oggi la critica attribuisce a Giovanni Antonio Galli, detto lo Spadarino.

9243c4e6c1fa1938e50087fb954581e0_xl

Lara Scanu

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...