Cartier: un brand regale

Cartier è una gioielleria tra le più famose al mondo, fornitrice di gioielli per famiglie nobiliari e per moltissime celebrità. Attualmente conta diversi stores in tutto il mondo, come a New York, Beverly Hills, Firenze, Roma, Boston, Venezia, Shangai, e altri, ma, sicuramente, il più famoso è quello di Parigi, ubicato al numero 3 di Rue de la Paix, aperto del 1899.

titti01

Louis Cartier nel 1904 crea un orologio da polso, il Santos, così chiamato in onore del suo amico Alberto Santos-Dumont, un aviatore considerato l’inventore del dirigibile e dell’aeroplano. Si trattava del primo esemplare di orologio da polso, nonostante la paternità spetti alla Patek Philippe & co, che ne creò uno nel 1868, considerato dall’aviatore molto comodo per vedere l’ora quando era in volo. Si trattava di un orologio da un’originale forma geometrica, con grandi viti ben in vista sulla ghiera e cinturino in pelle. Nel 1907, quando Santos superò in volo i 220 metri nel tempo record di 22 secondi, si cronometrò utilizzando questo orologio. Naturalmente, dopo un iniziale scetticismo, il nuovissimo orologio da polso ebbe molto successo, a discapito del suo antenato da taschino.

titti02

Numerose furono le tiare create da Cartier, in quanto fornitore delle maggiori e più importanti casate nobiliari. Molto nota e ammirata è quella della regina Vittoria Eugenia di Spagna, moglie di Alfonso XIII, che si fece realizzare una corona di diamanti e sette perle, che venne, successivamente indossata dalle sue eredi.


Nel 1923 Albert George sposò lady Elisabeth Bowes-Lyon, dopo che la donna rifiutò per ben due volta la proposta di matrimonio, i futuri re di Inghilterra, con i nomi di Giorgio VI ed Elisabetta II. Nel 1936, al momento della nomina, il re regalò a sua moglie una corona di Cartier composta da ben 739 diamanti, ed è la tiara con la quale, attualmente, vengono incoronate le regine d’Inghilterra.
titti5

Ovviamente, Cartier divenne simbolo di lusso e prestigio, pertanto non veniva scelto solo dai regnanti, ma anche dalle star di Hollywood. E’ celebre la preziosissima collana che Richard Burton regalò a sua moglie Elisabeth Taylor per il san Valentino del 1969, la cosiddetta “Peregrina”, composta da perle e diamanti, e impreziosita con una perla a forma di pera pendente, risalente al XVI secolo.

Uno dei gioielli più famosi prodotti da Cartier è sicuramente l’anello di fidanzamento che Ranieri III di Monaco commissionò per la proposta di matrimonio a Grace Kelly nel 1956. Si tratta di un diamante taglio smeraldo da 10.47 carati che la futura principessa sfoggiò nel film High society, l’ultimo che girò prima di abbandonare le scene per dedicarsi alla vita familiare e di corte. Per l’uscita del film, nel 2014, Grace di Monaco, basato sulla vita di Grace Kelly, in cui il ruolo è affidato a Nicole Kidman, la Cartier si è assunta la responsabilità di ricreare tutti i gioielli indossati nella realtà dalla principessa, in quanto pezzi unici: naturalmente è compreso l’anello, il diadema, una collana con tre giri di diamanti, orecchini e due spille, per un totale di 58 carati.

 

 

 

Concetta Liberato

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...